Per carabinieri, nonno usava il bambino come scudo anti agguati