Al Rizzoli di Bologna su cinque giovani pazienti con lesioni oncologiche