A vittime chiedevano tassi di interesse fino al 160%