Bruciati 48 miliardi Pil, persi 600 mila posti di lavoro