Premier aveva chiesto basta piagnistei. Scrittore insiste, e' urlo di dolore