Snobbato anche dal 90% degli infermieri, rischio contagio in ospedale