Roma, (askanews) - "Le prospettive demografiche sono una sfida per i sistemi di welfare e il sistema sanitario in particolare". Ne è convinto Rocco Aprile, ispettore generale capo per la Spesa Sociale presso la Ragioneria Generale dello Stato, Ministero Economia e Finanze, a margine del convegno sul progetto "Welfare, Italia - Laboratorio per le nuove politiche sociali", nato dalla volontà del gruppo Unipol e del Censis. "Avremo un allungamento della vita media della popolazione ma soprattutto la sfida più importante è la transizione demografica - ha spiegato Aprile - le generazioni della baby-boom sono le più consistenti passeranno dalla fase attiva alla fase di coscienza. E avranno bisogno di assistenza e in particolare di assistenza sanitaria. Questo fenomeno implicherà un aumento della domanda legato a un aumento della dimensione della popolazione anziana. Il sistema sanitario deve quindi attrezzarsi per far fronte a questa certezza. È importante dunque recuperare livelli di efficienza, razionalizzazione degli interventi e soprattutto un recupero importante dell'appropriatezza".