Parigi (askanews) - Nelle economie avanzate si è creata una "sconnessione" di fatto nel settore bancario e finanziario: si prendono pochi rischi nel finanziare l'economia reale mentre c'è una "elevata propensione ad assumere rischi finanziari". Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, intervenendo a Parigi ad un forum dell'Ocse.Secondo Visco "un miglior equilibrio tra rischi economici e finanziari è cruciale per la crescita". "Da un lato bisogna sviluppare le fonti di finanziamento non bancarie, in particolare per le imprese medie e piccole - ha sottolineato il governatore della Banca d'Italia - Dall'altra bisogna contenere i rischi sulla stabilità finanziaria posti dalla crescita del sistema bancario ombra".