Roma,(TMNews) - Lacci e lacciuoli, comprese le rigiditàdi sindacati e imprese, sono un forte ostacolo allo sviluppodell'Italia. Lo ha sottolineato il governatore della Bancad'Italia, Ignazio Visco, in occasione della sua relazione allaLuiss per la celebrazione del centenario della nascita di GuidoCarli."I problemi odierni dell Italia sono molto similia quelli che si potevano osservare al termine del governatoratoCarli"."Lacci e lacciuoli, intesi come rigiditàlegislative burocratiche, corporative, imprenditoriali,sindacali, sono sempre la remora principale allo sviluppo delnostro Paese"."Siamo scivolati indietro - ha poi sottolineato Visco -, abbiamoaccumulato ritardi nel cogliere le opportunità offerte dai grandicambiamenti: la globalizzazione degli scambi e la rivoluzionedelle tecnologie dell informazione e della comunicazione".