Milano (Askanews) - L'Expo di Milano sarà, si spera, un grande evento non solo per il capoluogo meneghino, ma per tutta l'Italia. Una delle città più vicine all'evento sarà Torino, storica sponda di dialogo culturale e creativo con la Lombardia. E il sindaco della città sabauda, Piero Fassino, lancia l'Expo parlando di cibo e territori."I cibi - ha detto Fassino in un video diffuso sul canale ufficiale dell'Expo - hanno sempre segnato l'identità di un territorio, di una comunità, di ognuno di noi. E oggi c'è nel mondo una sensibilità nuova: più nessuno mangia o beve qualsiasi cosa. Sempre più c'è una domanda di mangiare bene, di bere bene, di un cibo sano, di un cibo pulito, di un cibo giusto. Expo è un grande appuntamento per discutere di come ci si attrezza per rispondere bene a questa domanda di garantire cibo a tutti e cibo di qualità".Domande che riguarderanno, a partire dal 1 maggio, anche le sinergie tra le città e le eccellenze italiane, dalle quali probabilmente dipenderà una buona parte del successo dell'Expo.