New York, (TMNews) - Se dev'essere elettrica, che sia di lusso. Sembra questo il trend negli Stati Uniti per le auto elettriche, un segmento del mercato automobilistico che ancora stenta a prendere quota, eccezion fatta - a quanto pare - per le vetture di alta gamma (e caro prezzo). La Tesla che, forte del successo della "Roadster", ha da poco lanciato sul mercato la berlina "Model S" a un costo che si aggira intorno ai 70mila dollari, ha registrato un record con circa 5mila vetture vendute nei soli primi 3 mesi del 2013. Un segnale interessante che mostra come, per quanto apprezzate, almeno per ora negli Stati Uniti le auto elettriche sono considerate ancora "roba da ricchi".E non cambia nel resto del mondo. Anche all'ultimo salone dell'auto di Pechino le "green" sono rimaste un po' relegate negli angoli degli stand, considerate poco più che prototipi futuristici, belle da guardare ma poco utili e tropo costose da usare. L'America però punta molto sulle auto elettriche per la salvaguardia ambientale, chi le acquista può beneficiare di facilitazioni fiscali che possono arrivare fino a 7.500 dollari su una Tesla di lusso. A New York, inotre, girano già dei taxi elettrici e il sindaco Michael Bloomberg entro il 2020 vuole sostituire almeno un terzo di tutti i taxi con auto green.