New York, (TMNews) - Una quotazione in Borsa da un miliardo di dollari. Twitter è pronta allo sbarco a Wall Street e rende pubblici i documenti depositati alla Sec, la Consob statunitense. La società, che totalizza oltre 215 milioni di utenti mensili, ha realizzato profitti per 254 milioni di dollari nei primi sei mesi del 2013, il 65% arriva dal settore mobile, ma anche perdite per 69 milioni. Lo scorso anno i ricavi erano di 317 milioni e le perdite di 79. Twitter ha rivelato anche il simbolo con il quale arriverà in borsa (Twtr). Il gruppo dovrebbe completare la sua offerta entro il Giorno del ringraziamento, l'ultimo fine settimana di novembre, ma se il mercato dovesse rivelarsi ostile potrebbe sbarcare sui listini nel 2014. Quello di Twitter è il debutto sui mercati più anticipato e atteso da quello di Facebook del maggio 2012. Il più grande azionista individuale è il cofondatore Evan Williams, che possiede il 12% delle azioni, seguito da Peter Fenton di Benchmark Capital con il 6,7%.