Roma (TMNews) - Una tempesta finanziaria si abbatte sui mercati europei. Per borse e titoli di Stato un mercoledì nero. Bilancio pesantissimo con le borse europee che bruciano quasi 260 miliardi di euro. Malissimo Piazza Affari. L'azionario milanese è tra i peggiori nel Vecchio continente con un tonfo del 4,44% e una perdita che sfiora i 20 miliardi di euro.L'epicentro della tempesta è stata la Grecia. La borsa di Atene a fine seduta mostra un crollo del 6,25% ma nel corso della giornata l'indice principale era arrivato a perdere l'11%.Giornata nera anche per i titoli di Stato dei cosiddetti paesi periferici dell'area euro. Il titolo a dieci anni della Grecia è schizzato a un rendimento di quasi l'8% con uno spread di 717 punti rispetto al bund tedesco. Anche il Btp italiano ha sofferto. Il rendimento è aumentato al 2,41% e il differenziale con il decennale tedesco si è allargato a 165 punti.A provocare le turbolenze finanziare l'allarme lanciato dall'agenzia Fitch sulla solidità delle banche della Grecia.