Roma, (askanews) - Torna PosteHack, la maratona digitale, che vede impegnati giovani esperti in gara con i loro progetti e con le loro soluzioni innovative a supporto dell'evoluzione del business di Poste Italiane. La maratona, organizzata a Roma in collaborazione con Cassa depositi e prestiti e giunta alla quinta edizione, è dedicata quest'anno ai buoni e ai libretti postali. Si sono sfidati in gara 7 team, per un totale di 40 ragazzi.

La giuria formata da esperti del settore, tra cui rappresentanti di Poste e Cdp, ha aggiudicato la vittoria al team che ha sviluppato il progetto Evo. Alice Bizzozero, rappresentante del team vincitore spiega in cosa consiste il progetto: "il processo consiste nel collegare insieme Postepay al libretto postale, in maniera semplice, veloce, così che anche chi non è abituato, chi non conosce i prodotti Poste, possa pian piano avvicinarsi al sistema creandosi nuovi prodotti direttamente da solo. Fondamentantalmente li mette in comunicazione e quindi si riesce a spendere i soldi che ci sono nella Postepay, pagare nei negozi e tutto quanto e allo stesso tempo riuscire a risparmiare e capire come far fruttare i propri risparmi".

Una scelta, quella del progetto Evo che è stata premiata anche per la sua capacità di indirizzarsi sia a un targeto giovane che meno giovane come spiega uno dei componenti della giuria, Luca Spagnoli responsabile del risparmio postale di Cassa depositi e prestiti: "abbiamo scelto questo team perché ha interpretato l'esigenza di rinnovare il modo di vivere il risparmio, unendo due esigenze: quella di spesa che hanno i clienti, tipicamente e quella del risparmio e lo hanno fatto su un target di clientela che è giovane, ma può essere anche adulto, quindi anche su una clientela che non è più giovanissima e che ha delle esigenze di risparmio".

Poste quindi apre sempre più ai giovani talenti e all'innovazione, come conferma Gigliola Falvo, responsabile digital di Poste italiane: "ci sono dei temi molto interessanti ed è quello che cercavamo, giovani talenti, digitale e innovazione, Vermante Poste italiane apre all'innovazione".

"Dobbiamo puntare sui giovani. I giovani sono il valore, il futuro, l'innovazione e sono coloro che possono darci dei risultati guardandoci da fuori, con una mente più aperta e con quella energia che serve per trovare sempre solzuoni innovative".

Il team che ha vinto parteciperà al "TechCrunch Disrupt 2017", il raduno internazionale di startup e innovatori che si terrà a Berlino il prossimo dicembre. Nei prossimi mesi Poste italiane organizzerà altri eventi dedicati all'innovazione in altre città italiane.