Milano (TMNews) - Sembrava una parola destinata a non fare più paura, invece lo Spread, indice simbolo del momento peggiore della crisi nel nostro Paese, è tornato a crescere, riportando ansia sui mercati finanziari. Il differenziale tra i Btp italiani e i Bund tedeschi ha rimesso la freccia, arrivando anche a picchi intorno ai 200 punti base, con il conseguente aumento degli interessi da pagare e aggravamento del debito pubblico. A pesare, secondo gli analisti, lo scontro politico sempre più aspro in vista delle elezioni europee, nonché la forte presenza di posizioni anti europeiste tra i movimenti politici in lizza.