Milano (TMNews) - Settore delle telecomunicazioni in pieno fermento. In Italia a tener banco è il futuro di Telecom alle prese con il piano di scorporo della rete, che vede coinvolta la Cdp, e con l'ipotesi di un aumento di capitale che potrebbe far rientrare in gioco il magnate egiziano Naguib Sawiris, interessato ad entrare nel capitale di Telecom già a inizio estate. Sul tema, il presidente esecutivo del gruppo, Franco Bernabè, da Bruxelles ha invitato a non fare speculazioni, ribadendo che certe materie saranno discusse solo nei luoghi preposti, ovvero in Cda. Intanto pochi giorni fa il colosso Vodafone ha deciso di dismettere la controllata americana Verizon per restituire soldi agli azionisti e per comprarsi il 100% di Vodafone Italia, mentre Microsoft si è comprata Nokia. Insomma il settore sembra essere entrato in un risiko dagli esiti imprevedibili e dal momento che alcuni asset come la rete sono considerati strategici, è quasi naturale l'interessamento della Cdp, come ha confermato l'Ad Giovanni Gorno Tempini a margine di un incontro a Milano.Sullo sfondo resta il problema di offrire a tutta l'Italia connessioni internet efficienti e forse lo scorporo della rete telecom potrebbe essere un primo passo in questa direzione.