Roma, (askanews) - Terremoto in casa Honda dopo la crisi seguita allo scandalo degli airbag difettosi che hanno portato al richiamo di milioni di vetture in tutto il mondo. Il numero uno Takanobu Ito, 61 anni, nella casa automobilistica giapponese dal 1978, ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni e sarà sostituito dal direttore generale Takahiro Hacigo dalla prossima assemblea degli azionisti prevista a giugno.Da un po' la Honda era sotto pressione per gli air bag difettosi di Takata accusati di aver provocato la morte con la loro esplosione di almeno cinque persone e di averne ferite altre, ma la decisione di Ito è arrivata all'improvviso.Il mese scorso la casa giapponese aveva tagliato le sue stime sui risultati di quest'anno del 3,5%, a 545 miliardi di yen, proprio per i costi legati ai massicci richiami di veicoli in officina, sia automobili che Suv.(immagini Afp)