Milano (TMNews) - Odiare le tasse, soprattutto vicino alla scadenza dei pagamenti, è un sentimento comprensibile. Ma c'è chi ha più ragione di altri di lamentarsi. In Danimarca per esempio si paga il 60% di tasse su imponibili superiori a 54,900 dollari. E sempre nel Nord Europa, dove le tasse sono mediamente più salate troviamo Svezia, Belgio e Olanda dove la tassazione del 60% si applica anche su soglie di reddito più basse. In Italia invece, la tassazione massima è del 43% su redditi superiori ai 75 mila euro, o circa 100 mila dollari. Stesso discorso per l'Iva che sempre in Danimarca raggiunge il livello del 25%, mentre in Italia potrebbe salire al 22% il prossimo luglio. In questo scenario, gli Stati Uniti sembrano il paese di Bengodi: solo per i redditi sopra i 400 mila dollari si applica un'aliquota del 44%, mentre l'Iva è al 10% e in 5 Stati proprio non viene applicata. Numeri che fanno del sistema fiscale americano il più blando fra i 19 paesi più sviluppati, inclusi Canada e Australia.