Capri, (askanews) - "Il Mezzogiorno è un luogo di contraddizioni. Una zona piena d'arte, cultura e storia da una parte, e dall'altra con dei dati sconvolgenti sotto il profilo della disoccupazione, della mancanza di investimenti e del calo di consumi alimentari, un segno di povertà. Come uscirne? Ci vorrebbe la bacchetta magica, però se ci rimboccassimo le maniche mettendo a frutto le risorse che abbiamo qualcosa si potrebbe fare". Lo ha detto Raffaele Squitieri, presidente della Corte dei Conti, a margine del convegno dal titolo "Mezzogiorno: ristagno o sviluppo?", promosso dall Aprom (Associazione per il progresso del Mezzogiorno), in corso di svolgimento a Capri.