Rho (askanews) - "Il commento è quello che diciamo da un po' di tempo, un dato su, un dato giù, sicuramente il trend sta cambiando, ma da qui a dire che c'è la ripresa ce ne passa ancora un po'". Così il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha commentato gli ultimi dati sulla produzione industriale e la situazione economica in generale, intervenendo a un workshop in Expo nel Parco della Biodiversità.Per avviare la ripresa servirebbero secondo Squinzi "dei numeri più positivi e le riforme, che sono alla base di tutto, come dico sempre, se non cominciamo a fare i lavori e le pulizie a casa nostra, sarà difficile che noi riusciamo ad agguantare la ripartenza dell'economia mondiale, che c'è comunque"."Di buono - ha aggiunto Squinzi - c'è che le condizioni esterne e i fattori esterni già citati tante volte, petrolio, cambio, Quantitative easing, sono a favore nostro ed è anche a favore nostro la ripartenza in generale dell'economia mondiale. Perché tanti Paesi, in particolare i Paesi emergenti, con qualche eccezione, stanno ripartendo".