Roma, (TMNews) - Il Nord dell'Italia "è sull'orlo di un baratro economico che trascinerebbe tutto il nostro Paese indietro di mezzo secolo, escludendolo dal contesto europeo che conta. E' questo quello che vogliamo?". A lanciare l'allarme è il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, che torna asollevare, nel suo discorso all'assemblea annuale, la questionesettentrionale.