Napoli, (TMNews) - Un deciso no all'ipotesi di inserire il Tfr in busta paga arriva dagli industriali. Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervendo a un convegno a Napoli sull'innovazione delle imprese, giudica la proposta come un regalo al fisco. "L'ipotesi sul Tfr fa sparire con un colpo di penna 10-12 miliardi per le piccole imprese italiane - ha detto Squinzi nel suo intervento - questo meccanismo metterebbe in crisi liquidità aziendale, Inps e fondi pensione. Non accetteremo nessun tipo di soluzione che metta anche solo a possibile rischio la liquidità della piccola impresa italiana, aumenti i costi e la burocrazia. Se questa è la strada che si intende seguire abbiamo già la risposta: no".