Bologna, (TMNews) - Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, si dice "sempre molto perplesso" sull'ipotesi di un intervento che preveda l'ingresso di Poste in Alitalia per consentire il suo salvataggio. Lo ha detto a margine di unconvegno al Saie di Bologna aggiungendo che nel panorama mondiale del trasporto aereo "una compagnia come Alitalia e un Paese come il nostro sono un po' troppo piccoli per giocare da soli".