Milano (TMNews) - Il settore manifatturiero "risente delle difficoltà del Paese e del calo vistoso dei consumi interni, ma a conferma della sua competitività c'è una capacità molto elevata di competere sui mercati globali". È quanto dichiarato dal presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi in occasione dell'Assemblea annuale di Assocalzaturifici. Squinzi ha poi sottolineato che "l'Italia manifatturiera è centrale per Confindustria e la crescita può essere ritrovata solo partendo dalle imprese, in particolare da quelle manifatturiere". Sul fronte dell'emergenza lavoro e dei "dati tragici" della disoccupazione giovanile, il numero di Confindustria ha ricordato il piano in cinque anni messo a punto dall'Associazione degli industriale per creare 1,8 milioni di nuovi posti di lavoro.