Venezia (askanews) - "Nella mia carriera di imprenditore mai avrei pensato di arrivare al punto di scrivere le leggi". Così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha risposto al convegno biennale della Piccola industria a chi dice che sia stata l'associazione degli imprenditori a scrivere il testo del Jobs act.Squinzi sta concludendo il convegno con un faccia a faccia con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. "Non aveva bisogno che glielo scrivessi - ha aggiunto - era capace di farlo da solo, ha fatto un lavoro eccezionale".