Bologna (askanews) - La Regione Emilia Romagna cerca imprese virtuose, attive in progetti di CSR e sostenibilità, da premiare. E' stata infatti lanciata la quarta edizione del premio "Innovatori Responsabili" promosso dalla Regione per valorizzare e sostenere progetti coerenti con i 17 obiettivi dell'agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile. "La Regione ha indetto questo premio per andare alla ricerca delle migliori pratiche sul territorio di imprese impegnate sui temi della sostenibilità - spiega Paola Alessandri, funzionaria della Regione Emilia Romagna per la CSR - E quindi cerchiamo 'buone prassi': imprese, associazioni, enti locali che stanno sviluppando delle iniziative che abbiano in qualche modo impatto positivo sugli obiettivi dell'agenda 2030 dell'Onu".

L'Emilia Romagna è la quarta regione italiana per numero di aziende che hanno effettuato investimenti in prodotti e tecnologie green dal 2011 al 2017: oltre 29.000 imprese, 7000 delle quali solo a Bologna. E proprio a Bologna ha fatto tappa anche il Salone della CSR e dell'innovazione sociale con una giornata di studio che ha visto la testimonianza - tra gli altri - anche del premio nobel per la Pace, Muhammad Yunus.

"Siamo appunto alla quarta edizione - prosegue Alessandri - e abbiamo già premiato molte imprese. Tra i progetti più interessanti delle edizioni precedenti abbiamo 'Local to You', filiera agroalimentare che mette insieme valori sulla qualità del cibo e inclusione sociale. Molti poi i progetti relativi ai rapporti impresa-scuola, o anche quelli di cooperative sociali che integrano obiettivi di sostenibilità con inclusione lavorativa e ovviamente facendo business, business redditivi".

L'iniziativa prevede l'assegnazione del Premio Innovatori Responsabili ai primi tre classificati per ogni categoria, un Premio GED - Gender Equality and Diversity Label, per la migliore pratica per le pari opportunità, e due riconoscimenti speciali. Inoltre, a tutti coloro che presenteranno una candidatura è data la possibilità di richiedere un contributo per ulteriori azioni da realizzare nel 2019, con una agevolazione a fondo perduto per un importo non superiore a 5.000 euro. "Le imprese possono partecipare con un progetto già avviato - conclude la rappresentate della Regione - La scadenza del concorso è il 20 di settembre. Quindi va avviata una semplice domanda con le informazioni richieste inviata agli indirizzi della Regione".

Altre informazioni per partecipare al Bando sono reperibili sul portale della Regione Emilia Romagna.