Milano (TMNews) - Imprese, piccole e medie in particolare, e territori, Regioni in primis, come attori strategici per innovazione, ricerca e sviluppo in un territorio, Milano e la Lombardia, che si prepara ad affrontare la sfida di Expo 2015. Sono i protagonisti del convegno inaugurale della 51esima edizione di Smau a Milano: sullo sfondo ci sono le nuove tecnologie digitali che consentono alle imprese un balzo in avanti nell'innovazione."Open innovation è la chiave di questa edizione di Smau - spiega l'Ad di Smau, Pierantonio Macola - raccontiamo come oggi si può fare innovazione in Italia senza avere bisogno di un reparto ricerca e sviluppo interno all'azienda, ma attingendo a componenti esterne. Questo è il ruolo delle start up. Il matrimonio con l'impresa tradizionale è il segreto per affrontare in modo corretto l'opportunità di Expo 2015".Un ruolo chiave spetta alle Regioni, che danno impulso al rapporto tra imprese e sistema di ricerca."Abbiamo approvato un piano settennale di interventi per innovazione e ricerca di un miliardo di euro - aggiunge il presidente della Lombardia, Roberto Maroni - la Lombardia ha la vocazione ad attrarre investimenti in innovazione e ricerca".Alle Pmi è dedicato Nuvola Store, il nuovo cloud marketplace di servizi digitali che Telecom Italia lancia a Smau insieme al portale Extended Expo (www.extended.expo2015.org). Gianfilippo D'Agostino è responsabile business Nordovest."Noi prevediamo - dice - 500 milioni di visitatori digitali per l'evento e questo darà la possibilità alle imprese italiane e non solo di aumentare la propria competitività internazionale".Smau è un circuito di appuntamenti in 8 regioni e dal 2015 inaugura due tappe a Berlino e Londra, capitali delle startup, per raccontare le eccellenze italiane in termini di innovazione.