Roma, (askanews) - Oltre 40mila persone sono scese in piazza a Roma, secondo gli organizzatori, nella giornata dello sciopero generale nazionale contro le politiche economiche del governo, per cambiare la legge di Stabilità e il Jobs act e per il rinnovo dei contratti pubblici. Anche nella capitale trionfavano i palloncini Cgil con Matteo Renzi camuffato da Pinocchio.Non tutti sono riusciti a entrare in piazza Santi Apostoli, dove sono intervenuti il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, e il leader della Cgil e del Lazio, Claudio Di Berardino.