Roma, (askanews) - Usare la moneta elettronica porta molti vantaggi al consumatore. Lo conferma l'accresciuto numero di clienti Sisal che usa carte di credito e bancomat per le loro transazioni, grazie anche alla strategia industriale del prestatore di servizi di pagamento, che, come ci ha spiegato il direttore Payments&Services Sisal, Maurizio Santacroce - intervistato a margine del convegno Crintep "Sistema Italia Pagamenti elettronici che si è svolto a Palazzo Marini a Roma - opportunità per il sistema paese" - ha abbattuto i costi di commissione."Noi abbiamo investito significativamente, circa 15 milioni di euro, per infrastrutture per l'utilizzo della carta (di credito e bancomat, ndr), e abbiamo deciso di farci carico dei costi commissionali per l'utilizzo delle carte di credito da parte dei consumatori", ha spiegato Santacroce, secondo il quale "la diffidenza è un elemento culturale storico"."Noi siamo fortemente convinti, perché ascoltiamo i consumatori e i fatti ci stanno dando ragione: investendo sulla cultura nei confronti del consumatore, l'utilizzo di moneta elettronica - per dirla semplice carta di credito e bancomat - porta dei vantaggi tali al consumatore e nessuno svantaggio, che li sta portando - almeno sulla nostra rete - a crescere in maniera fantastica e superiore alle aspettative", ha aggiunto. "Un elemento fondamentale è quello che, mentre fino a poco tempo fa erano le aziende a guidare le scelte dei consumatori, un grande cambiamento sociale - non solo in Italia ma nel mondo - è che ora sono i consumatori a guidare le scelte delle aziende", ha concluso.