Roma, (TMNews) - Il 2012 è stato un anno "nerissimo" per i consumi e il 2013 non è certo cominciato bene. Per invertire la rotta occorre evitare l'ulteriore aumento dell'Iva, dal 21% al 22%, previsto per luglio. Altrimenti si rischia "una doccia gelata" sui consumi. Ad affermarlo è il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli .