Milano (Askanews) - Giuseppe Sala, commissario unico di Expo 2015, ribadisce la propria tranquillità e alla domanda su come sta a 37 giorni dal'inaugurazione, risponde così: "Sto bene, il morale è sicuramente alto, perché vediamo ogni giorno un avanzamento importante nei lavori, soprattutto, e credo sia la cosa più importante, stamattina abbiamo avuto la presentazione del padiglione di un nostro partner che è banca Intesa che ha presentato un palinsesto di eventi fatto di musica classica, di jazz, di lezioni a contenuto scientifico, di reading... Immaginavo che quello è un padiglione, se lo moltiplichiamo per un numero importante di padiglioni, ecco che i visitatori avranno una grande offerta. E' chiaro che nella mia testa c'è da tempo quello che ci sarà, come i padiglioni saranno fatti, quali sono i contenuti e gli eventi, ma capisco che la spiegazione è molto complessa e si tratterà di vederlo. Sono abbastanza tranquillo perché vedo che ormai un po' di ritardi che indubbiamente c'erano sono stati recuperati e siamo lanciati per poter aprire bene il primo maggio".