Rho (askanews) - Giuseppe Sala, commissario unico di Expo, brinda con un bicchiere di latte (in tema con il Milk day) al dato diffuso da Federalberghi sui visitatori italiani a Expo il primo mese: due milioni. "E' un dato realistico, confermo che daremo tutti i dati che dobbiamo dare".E in attesa di quel dato, ne rivela un altro: quello sulle transazioni delle carte di credito diffuso da Cartasì. "Oggi c'è un altro dato interessante, che vale secondo me come il dato sugli accessi - dice - ho parlato con l'Amministratore delegato di CartaSi: nei primi tre mesi dell'anno le transazioni su Milano, che anno su anno sono normalmente al +4-5%, sono diventate il +10% in aprile e su maggio sono al +16% sull'anno scorso, quindi senza nessun intento polemico però anche per dare una dimensione di cosa si sta muovendo nella nostra città. Una specie di Pil di Milano si sta muovendo decisamente rispetto all'anno scorso, non sarà interamente associabile a Expo, ma credo che in gran parte sia associabile a Expo".Quanto ai biglietti venduti - gli ultimi dati ufficiali parlavano di 11,3 milioni - Sala promette che ne parlerà il 2 giugno in occasione della visita del presidente del Consiglio, che tuttavia aveva anticipato un numero vicino ai 15 milioni. "E' una sua valutazione - taglia cortoSala - probabilmente siamo vicini però daremo il numero esatto quando arriva".