Roma (TMNews) - Standard and Poor's esprime seri dubbi sulla capacità di ripresa economica nell'area euro e per l'Italia indica anche per il 2014 un anno a crescita zero.L'agenzia di rating ha tagliato le stime per l'Italia per l'anno in corso mentre per l'anno prossimo la crescita si attesterà a un modesto +0,7%."Le nostre precedenti previsioni avevano sovrastimato l'impatto di alcuni fattori", ha detto S&P. In particolare il bonus di 80 euro: "Avevamo anticipato che avrebbe avuto un impatto positivo sulla crescita pari allo 0,3% ma ora sembra più plausibile un +0,1%".Altri due fattori sono la decelerazione dell'economiaglobale con riflessi negativi per l'export italiano verso i treprincipali clienti, USA, Germania e Francia e i "ritardinella realizzazione delle riforme strutturali che finiscono pernon accrescere la fiducia degli investitori".