Roma, (askanews) - L'inarrestabile caduta del prezzo del petrolio, che assieme al gas rappresenta la metà delle entrate dello Stato russo, ha portato a un ulteriore ribasso per il rublo.Il rublo ha perduto, rispetto al dollaro, il 14 per cento, mentre nel 2014 aveva già perso il 41 per cento del suo valore rispetto alla divisa americana e il 34 per cento rispetto all'euro, a causa della crisi ucraina e delle conseguenti sanzioni occidentali nei confronti di Mosca.In calo consistente anche l'indice borsistico moscovita RTS, cheha registrato un -3,16 per cento.Immagini: Afp