Roma, (TMNews) - Il lavoro "non si crea per decreto", ma per affrontare quella che ormai è diventata una vera e propria emergenza, si potrebbe cominciare rivedendo la riforma del lavoro targata Fornero. Occorre, infatti, renderla più efficace e avvicinarla alle esigenze di un mercato del lavoro moderno. Ma per farlo, serve un clima nuovo: basta alle contrapposizioni tra lavoro e impresa. A chiederlo è il vicepresidente di Confindustria con delega allo Sviluppo economico, Aurelio Regina.