Il contratto Lega-M5S indica in 17 miliardi annui i costi del reddito di cittadinanza. Parte di queste risorse dovrebbe arrivare dal Fondo sociale europeo (Fse). Ma non è una novità. Il Fondo sociale destina già il 20% alla lotta alla povertà. Su 10,2 miliardi del Fse 2014-2020, l'Italia ne spende 2,3 per combattere la povertà. Suddivisi per 7 anni, la quota per il reddito di cittadinanza non supera i 500 milioni di euro. Questo compreso il cofinanziamento nazionale. Una copertura inferiore al 3% dei costi. La cosa più difficile però sarebbe modificare tutti i programmi operativi in vigore