Roma, (TMNews) - No dell'Ania, l'Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici, agli emendamenti al decreto competitività in materia di Rc auto sulla tariffa unica e agli sconti automatici per gli automobilisti virtuosi. Le società di assicurazione non possono accettare "interventi prescrittivi". Lo ha sottolineato il presidente, Aldo Minucci, a margine della presentazione di una ricerca realizzata dall'associazione in collaborazione con la American Chamber of Commerce in Italy. "Non possiamo accettare interventi prescrittivi come gli sconti automatici" ha affermato Minucci. La tariffa unica non consentirebbe inoltre l'allineamento verso il prezzo piu' basso ma verso un prezzo medio. Del resto che il paese non sia uguale a seconda delle zone è sotto gli occhi di tutti e le compagnie si sono già attivate per favorire i consumatori con interventi che aiutano a pagare meno chi risiede in zone più care.