Milano, (TMNews) - Si attenua il calo dei prestiti concessi dalle banche. Secondo la Banca d'Italia i prestiti al settore privato hanno registrato una diminuzione su base annua del 3,3%, facendo segnare un miglioramento rispetto al -3,6% di febbraio. In particolare riprendono i prestiti alle imprese non finanziarie, diminuiti del 4,4% contro il calo del 5,1% di febbraio. Mentre i prestiti alle famiglie sono scesi dell'1,1% sui dodici mesi (-1,2% a febbraio).Rallentano poi i crediti in sofferenza, con un tasso di crescita annuo pari al 23% contro il 24,3% registrato a febbraio.Sempre a marzo il tasso di crescita annuo dei depositi del settore privato è risultato pari all'1,6% (1,8% a febbraio). La raccolta obbligazionaria, includendo le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è diminuita del 10,6% sui dodici mesi (-9,2% a febbraio).