Milano (TMNews) - Gli italiani e le tasse, un rapporto storicamente complesso, che si conferma difficile anche nei numeri. La Cgia di Mestre ha fatto sapere che nel 2014 la pressione fiscale si attesterà al 44%, lo stesso livello da record che era stato raggiunto due anni fa, all'apice della crisi. Numeri impietosi, che collocano l'Italia ai vertici della classifica dei Paesi più tartassati d'Europa, con le imprese italiane che versano al fisco oltre 110 miliardi l'anno. Nell'Unione solo le aziende tedesche pagano di più, ma solo in termini assoluti, e a fronte di una popolazione di 20 milioni superiore all'Italia. Complessivamente dal 1980 le tasse nel nostro Paese sono aumentate del 12,6%