Roma, (askanews) - Intervenendo a un convegno sui fondi sociali europei a Firenze, il ministro del lavoro Maurizio Poletti ha raccontato che i suoi figli d'estate hanno sempre lavorato, perché "tre mesi di vacanza sono troppi". I genitori, ha insistito il ministro, dovrebbero riconsiderare il tema del lavoro evitando che i ragazzi stiano tutto il giorno 'tranquilli e belli come il sole' a spasso per la città.