Venezia (askanews) - La manifestazione promossa dal segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, contro il Jobs act è "legittima" anche se non "condivisibile".A dirlo è il ministro del lavoro Giuliano Poletti a margine della convention della Piccola industria diConfindustria a Venezia. "L'opinione di Landini, quella della Fiom, della Cgil le conosciamo, non sono una novità. Io credo che queste opinioni siano da rispettare ma dal nostro punto di vista non sono condivisibili - ha avvertito - perché fanno riferimento a una situazione che nei fatti ha dimostrato che con quelle logiche i risultati non si sono ottenuti perché solo il 15% delle persone aveva il contratto a tempo indeterminato. Attraverso questa norma - ha aggiunto - abbiamo dato certezza al lavoratore e all'impresa. E per le imprese questo è un elemento essenziale".Sulla manifestazione della Fiom, Poletti ha ribadito: "Chi governa deve sempre avere l'apertura per cogliere le sollecitazioni, cogliere le ragioni che motivano una piazza. Dei problemi di disagio questo Paese ne ha in abbondanza, quindi una piazza che colga quelle problematicità fotografa una parte dei problemi del Paese ma il nostro compito è risolvere quei problemi".