Roma, 27 nov. (askanews) - Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti è intervenuto a difesa del Jobs Act, nel corso di un incontro al ministero dello Sviluppo economico, rivendicando la scelta del governo Renzi a favore della crescita e non contro i diritti dei lavoratori."Il nostro governo ha fatto una scelta che è: non di bastonare il lavoro, non di sacrificare il reddito dei lavoratori, non di immaginare una via di uscita dalla nostra crisi appunto colpendo il lavoro - ha spiegato il ministro, sottolineando - Noi abbiamo fatto una scelta del tutto diversa, noi abbiamo fatto una scelta di costruire degli strumenti moderni per la crescita, quindi strumenti adatti a far sì che da una parte le imprese abbiano le loro condizioni migliori per poter fare gli investimenti, le proprie scelte e dall'altra parte che il lavoro sia trattato nella giusta maniera, con il giusto rispetto, con le giuste opportunità, all'interno di questo meccanismo".