Bergamo (TMNews) - Mentre l'accordo Alitalia-Etihad rischia di mettere ulteriormente in difficoltà l'aeroporto di Malpensa, quello di Bergamo continua a crescere: dal 2002 al 2013 è passato dalla sedicesima alla quarta posizione nella classifica degli scali italiani più frequentati e ora si prepara al futuro con una pista rinnovata in 20 giorni e con lavori di ampliamento che saranno finiti nei primi mesi dell'anno prossimo, comesottolinea Andrea Mentasti, direttore generale della società di gestione dello scalo di Orio al Serio:"A questo punto - spiega - noi siamo pronti per Expo perché non solo abbiamo la pista nuova, ma tra qualche mese sarà pronto anche l'ampliamento dell'aerostazione. Un'altra opera da 25 milioni di euro che, sommata a quella appena terminata, ci fa rasentare i 75 milioni di euro di investimento".Il successo dello scalo bergamasco è fondato su quello dei voli low cost, ma anche sulla sua posizione strategica. L'aeroporto è infatti al centro di un bacino di circa nove milioni di abitanti e 800mila imprese che corrisponde al 21% del pil italiano. Stretto com'è tra autostrada e montagne, difficilmente potrà però espandersi ulteriormente.