Milano (askanews) - La Penitenzieria di Torino per l'Ostensione della Sindone e collocata in Piazza san Giovanni, ha ottenuto da parte di Sai Global Italia - organismo di certificazione indipendente - la "certificazione di progetto" Pefc, lo standard di certificazione per la gestione forestale sostenibile più diffuso al mondo.La struttura, in legno lamellare e pannelli, realizzata per accogliere i pellegrini al termine del loro percorso di visita alla Sindone, è il quarto allestimento in Italia a ricevere la certificazione di progetto Pefc.Antonio Spinelli, del Politecnico di Torino: "L'edificio è un nuovo modello di edilizia sostenibile realizzato e sviluppato da Bi-Eco e realizzata dall'azienda Nord Legnami Abitare all'interno di un percorso di ricerca e sviluppo della società start up presso l'incubatore imprese innovative del Politecnico di Torino. E' caratterizzato per aver utilizzato materiali provenienti da boschi e filiere gestite in maniera sostenibile secondo lo schema Pefc. Verrà certifica anche per le prestazioni energetiche, secondo il protocollo Itaca".La certificazione corona la scelta di organizzatori, e costruttori, di agire con uno spirito di concreto rispetto e tutela dell'ambiente. Una scelta coerente con l'uscita dell'Enciclica "verde" di Papa Bergoglio. Gli appuntamenti religiosi infatti possono essere una straordinaria occasione per diffondere le buone pratiche di sostenibilità e riduzione degli impatti ambientali.Al termine dell'Ostensione della Sindone, l'edificio entrerà poi a far parte dell'edizione 2015 del Festival Architettura in Città e ospiterà una mostra fotografica sui volti e le identità dei visitatori dell'Ostensione 2015. Poi verrà nuovamente utilizzata in altri spazi cittadini per ospitare nuove attività e iniziative.