Roma (TMNews) - Papa Francesco apre in piazza San Pietro il Sinodo straordinario dedicato alla famiglia e alle sfide pastorali nel contesto dell'evangelizzazione e, davanti a 40mila fedeli all'Angelus, rivolge un monito ai cattivi pastori" che "caricano sulle spalle della gente pesi insopportabili che loro non muovono neppure con un dito". Con la messa solenne nella Basilica di San Pietro il pontefice affida il mandato ai 191 padri sinodali, agli esperti, ai delegati di altre chiese e agli uditori, tra i quali anche una coppia italiana chiamata a portare la propria esperienza, che iniziano a riunirsi in assemblea per discutere dei problemi delle famiglie contemporanee. Sul tavolo del Sinodo ci sono temi delicati: convivenze, comunione ai divorziati, controllo delle nascite, unioni omosessuali. Il pontefice chiede a vescovi e cardinali "un confronto sincero, aperto e fraterno".