Roma, (TMNews) - Il governo ha deciso il rinvio del pareggio di bilancio al 2016 avvalendosi della legge sugli "eventi eccezionali". Lo ha spiegato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan in Aula al Senato. Per favorire il pagamento dei debiti pregressi della pubblica amministrazione il governo - ha detto il ministro - intende avvalersi della procedura degli eventi eccezionali prevista dalla legge 243 del 2012. "La normativa prevede che in presenza di eventi eccezionali il governo, qualora intenda indispensabile discostarsi dagli obiettivi programmatici, sentita la Commissione europea presenti al Parlamento una relazione e una richiesta di autorizzazione in cui sia indicata l'entità e la durata dello scostamento nonchè sia definito un piano di rientro che permetta di convergere verso l'obiettivo di medio periodo. La deliberazione di ciascuna Camera deve essere votata a maggioranza assoluta dai rispettivi componenti"."Il governo - ha aggiunto il ministro - ha già spiegato nei dettagli come intende far fronte al perdurare delle condizioni cicliche avverse attraverso azioni di stimolo a breve termine come il pagamento dei debiti della Pa e con riforme strutturali".