Mosca (TMNews) - Nuovo record storico negativo per la divisa russa contro il dollaro, un altro degli effetti collaterali dell'escalation della crisi in Ucraina e, soprattutto, a causa del timore di nuove sanzioni.Oggi il cambio è di 37,0260 rubli per un dollaro e supera il passato record negativo registrato nello scorso mese di marzo dopo l'annessione della Crimea. La divisa russa scende anche nei confronti dell'euro, cambiato a 48,61 rubli.Gli Stati Uniti si sono detti pronti a nuove sanzioni nei confronti di Mosca. L'annuncio è della portavoce del dipartimento di Stato. Washington sta infatti valutando gli strumenti da utilizzare come reazione agli sconfinamenti russi in Ucraina, denunciati da Kiev ma sempre negati dalle autorità russe.D'altro canto, il Cremlino ha tagliato questa settimana le previsioni di crescita del Pil per il 2015, dimezzandole all'1% dal precedente 2%, proprio a causa delle tensioni internazionali. Per il 2014 le stime restano comunque invariate a +0,5%.