Milano, (askanews) - Accanto all'auto sportiva, al rubinetto e all'elettrodomestico c'è anche lei, la nuova bolletta di Enel Energia, che si è aggiudicata il premio Compasso d'Oro dell'Adi, riconoscimento che da oltre sessant'anni è testimone dell'evoluzione del design italiano nel mondo. Una misura di valori tecnici, formali e sociologici che mai come in questo caso fa riflettere su come prodotti e servizi di design impattino sulla vita quotidiana. Nicola Lanzetta, responsabile mercato Italia di Enel: "Compasso d'Oro ha premiato aziende tipiche del design, immaginiamo Ferrari, Ducati, Technogym, e quindi è una grandissima soddisfazione per noi vedere premiata la nostra bolletta che tra l'altro è uno strumento che vediamo tutti i giorni, che raggiunge milioni di clienti, ma che è anche uno strumento particolare, che come consumatori abbiamo sempre visto come amorfo".

La sfida di Enel è stata allora quello di renderlo il più possibile bello da vedere e facile da leggere.

"Abbiamo cercato di creare uno strumento che da una parte fosse molto comprensibile e raccontasse al cliente la sua storia, anche se può sembrare esagerato, di consumi e di rapporti con Enel, dall'altro quello di creare anche visivamente e emotivamente un oggetto che fosse percepito come, quanto meno, non brutto".

L'attenzione si è allora concentrata su linguaggio, contenuti e interfaccia con l'obiettivo di dare maggiore consapevolezza alle persone delle proprie abitudini di consumo.