Roma (TMNews) - La web tax approvata nella Legge di Stabilità che colpisce le multinazionali dell'informatica che operano in italia non piace a Confindustria digitale:"C'è già un processo di definizione della fiscalità digitale in corso a livello internazionale, già affrontato nell'Unione europea a livello di Agenda digitale. L'Italia, che presto avrà la presidenza europea dovrebbe seguire questo processo. E' inutile che un singolo Paese si faccia il proprio sistema fiscale senza che ciò modifichi la propria capacità competitiva. Abbiamo bisogno di avere condizioni anche fiscali analoghe a quelle dei nostro concorrenti, non di fermarli con iniziative estemporanee".