Bruxelles, (askanews) - Nulla di fatto alla riunione dell'Eurogruppo sulla Grecia, la tensione tra Atene e Bruxelles si alza dopo la bocciatura della proposta di accordo presentata dall Ue. E la riunione dei ministri delle Finanze ha risposto lanciando un ultimatum: la Grecia ha fino a giovedì per decidere se chiedere l'estensione del programma di salvataggio, in modo da poter avere un Eurogruppo straordinario venerdì che possa valutare la sua richiesta, ha detto il presidente Jeroen Dijsselbloem."Ero pronto a pronto a firmare un documento presentato dal commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, per arrivare a un accordo sul programma di aiuti ad Atene; ma all'ultimo momento, quel documento è stato ritirato e sostituito da un altro che era inaccettabile" ha detto il ministro greco delle Finanze Yanis Varoufakis annunciando che la Grecia presenterà la richiesta di prolungare l'accordo di finanziamento per quattro mesi.Subito dopo la conclusione dell'incontro il commissario Pierre Moscovici ha ribaditi che l'estensione è l'unica strada, mentre il ministro italiano dell'Economia Pier Carlo Padoan ha escluso una possibile uscita di Atene dall'euro.(immagini AFP)